Info al paziente


Articoli
Pubblicazioni
  • “Storie da mondi diversi. Raccolta di leggende, favole e fiabe” (a cura di C. Battelli), Edizioni Scriba, Legnano (MI), 2008;
  • “La sapienza del sogno in un’esperienza di osservazione partecipante”, Rivista "Gruppi", Franco Angeli, Milano, set.-dic. 2001, vol. III, n.3, pgg.13-43.
  • “Alcol. Quando bere diventa un problema” (a cura di V. Api, C. Capellini, A. Fiocchi e G. Monguzzi), Fondo Nazionale di Intervento per la Lotta alla Droga, dicembre 1999.

LO PSICOLOGO: chi è?

Lo psicologo è un PROFESSIONISTA specializzato che opera per FAVORIRE il BENESSERE e la SALUTE….dell’individuo, della coppia, della famiglia, dei gruppi, degli organismi sociali e della comunità.
Per diventare “Psicologo” in Italia è necessario:

  • conseguire una Laurea universitaria di 5 anni in Psicologia;
  • svolgere un Tirocinio pratico post lauream della durata di 1 anno (1000 ore), sotto la
  • supervisione di un tutor‐professionista iscritto all’Ordine;
  • conseguire l’Abilitazione all’esercizio della professione mediante un Esame di Stato;
  • iscriversi obbligatoriamente all’Albo professionale regionale (Sezione A ‐ si veda per la
  • Lombardia il sito: www.opl.it).

Per conseguire invece il titolo di “Dottore in Tecniche Psicologiche” (cioè per essere autorizzati a svolgere ALCUNE delle attività tipiche e riservate dello psicologo) è necessario:

  • conseguire una Laurea universitaria triennale in Scienze e Tecniche psicologiche;
  • svolgere un Tirocinio pratico della durata di 6 mesi (500 ore), sotto la supervisione di un
  • tutor‐professionista iscritto all’Ordine;
  • conseguire l’Abilitazione all’esercizio della professione mediante un Esame di Stato;
  • iscriversi obbligatoriamente all’Albo professionale regionale (Sezione B ‐ si veda per la
  • Lombardia il sito: www.opl.it).

La professione di Psicologo è disciplinata, a livello nazionale, dalla Legge n.56/89 il cui primo articolo cita così: “La professione di psicologo comprende l’uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione‐riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità.

Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito”.

LO PSICOLOGO: cosa fa?

L’attività dello psicologo mira a valorizzare/potenziare le risorse/competenze individuali (es. migliorare la comunicazione con l’altro, l’autostima…) o collettive e ad accompagnare le persone, le coppie, le famiglie, le organizzazioni (es. scuola, aziende, etc.) nelle diverse fasi di sviluppo/passaggio o in particolari momenti critici, al fine di favorire il cambiamento.

Egli, quindi, NON SOLO SI OCCUPA di psicopatologia, cioè DI DISTURBI mentali veri e propri (es. disturbi d’ansia, disturbi depressivi, disturbi della nutrizione e dell’alimentazione, disturbi di personalità, disfunzioni sessuali, etc.), non solo interviene in una molteplicità di situazioni che possono essere fonte di difficoltà o di disagio (es. gestione e controllo dello stress) ma è anche colui che può aiutare a scoprire ed utilizzare l’enorme ricchezza interiore e le potenzialità che ciascuno ha dentro di sé.

In altre parole, lo psicologo è il professionista che si prende cura delle “ferite dell’anima”, dei traumi e delle delusioni della vita ma anche della salute psichica delle persone, aiutandole a focalizzare meglio i propri pensieri ed emozioni, consentendogli di esprimerli pienamente e consapevolmente.

N.B. Lo psicologo è tenuto, nell’esercizio del sua professione, a rispettare innanzitutto la dignità e l’individualità della persona e a mantenere la privacy e la riservatezza sulle informazioni raccolte.

LO PSICOLOGO: dove lavora?

Lo psicologo può lavorare negli Studi privati come libero professionista, negli Ospedali, nei Consultori familiari, nei Servizi per l’Infanzia e l’Adolescenza, nelle Scuole, nei Servizi per le Dipendenze, nelle Comunità terapeutiche, nelle Residenze per Anziani, negli Istituti penitenziari, nei Tribunali, etc..

LO PSICOLOGO: gli strumenti di lavoro

A seconda delle situazioni e grazie ad una formazione ampia ed articolata lo psicologo può
impiegare una pluralità di strumenti e metodi diversificati.

Gli strumenti, con caratteristiche di scientificità, di cui può avvalersi sono ad es.: il colloquio
clinico, l’osservazione, i test, le interviste strutturate, i questionari, il counseling, il coaching,
l’empowerment, etc..

Per quanto mi riguarda, gli strumenti che utilizzo principalmente sono:

  • il Colloquio clinico
  • l’analisi dei Sogni
  • le libere Associazioni
  • l’EMDR la cui tecnica consiste in 8 fasi e si fonda sulla stimolazione bilaterale (visiva e/o
  • uditiva e/o tattile), non invasiva, dei due emisferi cerebrali
  • la Mindfulness
  • il Training Autogeno
  • l’Ipnosi
  • il Gruppo (di auto‐mutuo‐aiuto, di sostegno, terapeutico)
  • in alcuni casi la somministrazione di test/questionari (tra cui anche quelli finalizzati a valutare il decadimento cognitivo negli anziani)

Nota: ogni incontro, fatta eccezione per quelli di gruppo, ha la durata di circa 1 ora ed una cadenza variabile, in funzione della tipologia di prestazione richiesta: consulenza, sostegno o terapia.
In tutti i casi, la frequenza, le modalità e gli obiettivi di ciascun percorso, che sia di sostegno o di psicoterapia, vengono concordati con me all’inizio del percorso stesso.

QUANDO rivolgersi allo PSICOLOGO

In realtà si può rivolgere allo psicologo chiunque avverta la necessità di una consulenza o di un aiuto specialistico: l’individuo, la coppia, la famiglia in difficoltà, il genitore che desidera avere migliori relazioni con i figli, gli operatori scolastici e sociali per gli aspetti di apprendimento o per altre problematiche, gli imprenditori o le aziende per affrontare questioni relazionali o organizzative, lo sportivo per la sua preparazione psicologica, ed altro ancora.

In particolare è utile consultare uno psicologo quando si percepiscono i primi segnali di un disagio che interferisce o disturba il “normale” corso della propria esistenza; i motivi per cui chiedere un supporto possono essere di natura personale, relazionale, lavorativa, sociale, scolastica, etc..

Purtroppo è ancora opinione diffusa nella popolazione italiana che chi si rivolge allo psicologo sia “matto”, “malato di mente” o abbia gravi problemi (ad es. un “esaurimento nervoso”, espressione popolare impropria che non ha riscontro specifico a livello medico‐scientifico).

I pregiudizi/stereotipi nei confronti della figura dello psicologo sono tuttora molti e difficili da smantellare, così come i termini scorretti adoperati spesso dalla gente.

È ancora lontana l’epoca in cui scegliere di intraprendere un percorso psicologico sia “semplicemente” considerato come uno dei modi per imparare a conoscere meglio se stessi e gli altri, come un modo per crescere, per auto‐realizzarsi.

Dr.ssa Valeria Api

Ricevo privatamente a Cesano Boscone (Via Repubblica, 3) e a Corsico (Via A. Volta, 18)
a pochi Km. da Buccinasco e Trezzano sul Naviglio
Ricevo anche ad Arluno (Via G. Parini, 4)
a pochi Km. da Corbetta, Magenta e Bareggio

Tel. 347 1489705



Aree principali di intervento

  • Affettività, difficoltà relazionali e familiari
  • Depressione, disturbi d’ansia, attacchi di panico
  • Elaborazione del lutto
  • Disturbo da stress post traumatico (PTSD)
  • Anoressia
  • Bulimia
  • Disturbi di personalità
  • Dipendenze affettive, alimentari e da sostanze
  • Sostegno psicologico durante la gravidanza, il parto ed il puerperio
  • Difficoltà legate alle diverse fasi del ciclo di vita

Corsi per tutti

Tecniche di rilassamento e consapevolezza orientale e occidentale

Corso online dal 29/11/2020 al 7/03/2021

Leggi di più

Eventi

Serate di Approfondimento


Dott.ssa Valeria Api
Psicologa Psicoterapeuta Cesano Boscone Corsico Arluno in provincia di Milano
Riceve in: Via Repubblica, 3, 20090 Cesano Boscone MI | Via A. Volta, 18, 20094 Corsico MI | Via Giuseppe Parini, 3, 20010 Arluno MI
valebees@tiscali.it | privacy | cookie policy
Comuni limitrofi: Buccinasco, Trezzano sul Naviglio

Iscritta all'Ordine degli Psicologi della Lombardia con il n. 03/7224 (Legge n.56/89, ex art.2),
Laureata a Dicembre 1993 in Psicologia (Indirizzo di Psicologia Clinica e di Comunità)
Partita Iva 01879000063

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi.
I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento.
La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2015 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Dott.ssa Valeria Api.